Gis sottopalco a Visarno con Radiohead

Gis sottopalco a Visarno con Radiohead

A Firenze sono arrivate circa 50 mila persone per i Radiohead: ci sono lunghi controlli gestiti dalla Global Investigations Services  ma nessuna tensione, gli ingressi sono divisi per colori, cibo e bevande si pagano con gettoni di plastica. Tutto molto ordinato, : la magia inizia poco dopo le 21.30, con Daydreaming, che arriva quando tra le nuvole brilla ancora qualche riflesso dorato. È tratta dall’ultimo album della band inglese, A Moon Shaped Pool, da cui la scaletta pesca abbondantemente. Prima Desert Island Disk, poi il funk elettronico di Ful Stop, quindi nel resto della serata con Identikit e The Numbers.

Per gli uomini della GIS un servizio impegnativo , controllare 50 mila persone non è un impresa che si improvvisa,

I nostri uomini hanno assistito decine di persone che causa stanchezza hanno richiesto la loro assistenza, un’atmosfera magica che ha consentito di arrivare al concerto senza problemi.

I Radiohead mancavano da cinque anni e i fans non hanno rinunciato nonostante la giornata caldissima alle lunghe ore d’attesa che come da tradizione precedono i grandi eventi.

Il nostro personale ha gestito con professionalità tutte le fasi della manifestazione, guadagnandosi la fiducia del pubblico che si è completamente affidato alle nostre indicazioni.

Per chi si fosse perso la data di Firenze eccovi uno dei momenti della serata.

Comments are closed