Category Archive news

Steward Gis all'olimpico di Roma al settore Ospiti

La Gis con la As Roma Vs Fc Bologna

La Gis ha prestato servizio durante la partita di campionato As Roma contro Fc Bologna giocata allo stadio Olimpico di Roma. Gli steward della Gis si sono occupati dell’accoglienza dei 130 ospiti provenienti dall’ Emilia Romagna. Gli operatori della Gis si sono occupati dei pre-filtraggi  controllo Pat Down ai tornelli e alla gestione degli spalti.
L’evento sportivo si è concluso in tutta tranquillità con i tifosi bolognesi accompagnati agli autobus per il viaggio di ritorno.

Tags, ,

La Gis di Trieste al carnevale di Muggia

La Gis al 66° carnevale di Muggia

La Gis di Trieste ha effettuato il servizio di sicurezza al 66° Carnevale di Muggia la nota cittadina istro-veneta che accoglie migliaia di maschere per tutte le strade e piazze della cittadina.
Il compito affidato agli Operatori della Gis è quello di rendere la manifestazione sicura.

 

Tags, ,

Steward Urbani della Gis di Pordenone al Breeding Control sulle emergenze mediche

La Gis Pordenone al corso Breeding Control

La Gis di Pordenone ha fatto un passo in avanti nella preparazione professionale degli Steward Urbani. Gli Operatori Urbani sono una nuova realtà professionale in alcune città italiane.

Il nuovo professionista della sicurezza è utilizzato come ausiliare alle forze dell’ordine per il controllo delle strade.

La Windrose Tactical Academy ha offerto un corso di Breeding Control ai nostri operatori per prepararli alla prima procedura d’emergenza medica durante l’attesa dei soccorsi istituzionali.

 

Leggi l’articolo su:

Tags, ,

Stewar Gis al settore ospiti della As roma

La Gis con la As Roma Vs Fc Porto

La Gis ha partecipato alla complessa macchina della sicurezza per l’evento sportivo di Champions League As Roma contro Fc Porto tenuta allo stadio Olimpico di Roma.
Gli steward della Gis sono stati impiegati nel settore ospiti per accogliere i circa 4000 tifosi portoghesi.

Il lavoro è stato coordinato dal Gos ( Gruppo Operativo Sicurezza ) con gli agenti del commissariato Prati in collaborazione con i nostri steward per mantenere l’ordine e far si che il match sportivo si svolgesse in massima tranquillità.

Gli operatori della Gis con gli agenti della Polizia si sono trovati a gestire alcune situazioni critiche nel momento in cui la tifoseria del porto ha cercato di avvicinarsi al pubblico romanista dopo il gol effettuato dalla As. Roma, ma subito rientrati senza problemi.

La partita poi è terminata in tranquillità con i tifosi del Porto accompagnati ai loro autobus per il rientro a casa.

Tags, ,

La Gis al 6 Nazioni 2019

Si è giocata la prima partita del 6 Nazioni del 2019, famoso torneo di rugby che vede protagoniste 6 tra le più forti nazionali d’Europa. Il primo match si è tenuto allo stadio Olimpico di Roma e ha visto protagonista l’Italia contro i grifoni del Galles.

Ai 140 steward della Global Investigation Service Srl è stato affidato il compito di gestire il la vasta area che ospita il famoso terzo tempo.

La manifestazione ospita i tifosi prima, durante e dopo la partita con animazioni, band e artisti di fama internazionale che si esibiscono su un palco posto in fondo ad uno degli accessi principali.

I controlli di Pat Down ai pre-filtraggi sono gestiti interamente dagli steward della Gis in collaborazione con la P.S. del Commissariato Prati per garantire una manifestazione in massima scurezza.

Il bel tempo e i megaschermi messi a disposizione dall’orgnizzazione all’interno del terzo tempo, hanno portato tifosi e appassionati a gustarsi una giornata di sport godendosi le due partite in programma, tra birra e panini.

Oltre agli accessi, la Gis ha controllato lo svolgimento delle attività ludiche all’interno del circuito e allo stadio dei marmi. Dopo la partita è ripresa l’animazione e gli operatori Gis hanno gestito il pubblico in festa.

Alle ore 22 la manifestazione ha avuto termine con la chiusura dell’impianto.

Tags, , ,

La Gis con la As Roma Vs Ac Milan

,La Gis di Roma ha prestato servizio allo stadio Olimpico per la partita As Roma Vs Ac Milan valevole per il campionato di serie A.

La macchina della sicurezza si è messa in moto anticipatamente per accogliere i circa 1600 tifosi del Milan provenienti da tutta Italia. Infatti l’apertura dei cancelli del settore ospiti è stata disposta per le 17.30 per motivi di ordine pubblico.

Gli steward della Gis hanno avuto il compito di gestire i flussi dei tifosi ospitati, e collaborare con la guardia di finanza e con i funzionari del commissariato Prati al Pat down ai tornelli.
Parte degli operatori di sicurezza della Global Investigation Service sono stati impiegati sugli spalti ospiti per gestire il settore.

La partita è stata definita ad alto rischio per via degli attriti storici delle due tifoserie e perché era in corso una protesta civile della curva sud nei confronti dei giocatori della As Roma.

Il deflusso dallo stadio per i tifosi del Ac Milan è stato ritardato per dar modo alle strade limitrofe allo stadio di sgombrare e agevolare il rientro a casa dei milanisti. in massima sicurezza.
Possiamo dire che la manifestazione si è svolta senza incidenti.

Tags, ,

Intervista al Manager della Gis Andrea Rampin

Operazione “Security Danger”

Intervista al  Security Manager della G.I.S. di Padova Andrea Rampin.
Il quotidiano del Mattino di Padova ha chiesto un parere al noto Manager  che lavora da anni sul territorio del Veneto.

Riportiamo l’intervista integrale pubblicata sul sito ed il giornale del Mattino Di Padova il 29 Gennaio 2019.

 

“Ci chiedono prezzi sempre più bassi.
Questo porta a storture”

«Nel nostro lavoro conoscere bene la lingua italiana, saper comunicare, avere una formazione specifica sulla sicurezza e sull’anti-incendio. Queste società che operano in modo irregolare non fanno che danneggiare un mondo che già deve sopportare molti pregiudizi».

Così Andrea Rampin, responsabile per il Veneto della Gis (Global Investigation Service, una della aziende più note di sicurezza per eventi), commenta l’operazione “Security Danger” dei carabinieri di Reggio Emilia.

«Da anni siamo chiedendo una legislazione ancora più precisa sul nostro settore, anche se passi avanti sono stati fatti – chiarisce ancora Rampin – Ma spesso chi legifera non conosce il nostro mondo, non sa le difficoltà che si incontrano. Dovrebbero ascoltarci più spesso e confrontarsi con noi, anche per evitare situazioni come quella scoperta dalle forze dell’ordine».

Secondo l’esperto di security dei grandi eventi la situazione emiliana è una conseguenza delle pressioni del mercato: «Non si può pretendere di avere dei professionisti a prezzi bassissimi – spiega – Invece da un po’ di tempo c’è una corsa a giocare costantemente al ribasso. Ultimamente ci scontriamo con realtà che propongono servizi a prezzi davvero troppo bassi».

Per lavorare nel campo della sicurezza infatti una persona deve aver partecipato almeno a un corso di formazione e avere un tesserino di riconoscimento.

«Serve formazione e ci sono strumentazioni importanti come i metal detector. Insomma i costi sono molto alti – sottolinea l’esperto – Non si possono catapultare gli operatori senza neppure istruirli su come operare. Il problema è che in Italia si aspetta sempre il morto o la tragedia per intervenire.
Stavolta fortunatamente le forze dell’ordine hanno scoperto prima una situazione che poteva portare a dei grossi rischi».

Da parte degli operatori del settore la richiesta è quella di un dialogo continuo con le istituzioni: «Siamo pronti a partecipare a tutti i tavoli possibili, anche grazie alla nostra associazione, l’Aiss, e al suo presidente Franco Cecconi».

C.MAL.

Link per leggere l’intervista sul Mattino di Padova

Tags,

Lettera del presidente dell’ A.I.S.S. Franco Cecconi

Non erano i miei…
Ma erano i miei…
Sono tutti figli miei…
Sono tutti nostri…
Questo lavoro me lo sono inventato…

Ragazzi coraggiosi,
Sottopagati e bistrattati, una categoria che ha solo nemici…

A cominciare dai proprietari dei locali che vogliono pagare sempre meno e utilizzare meno uomini di quelli che servono, salvo pochi illuminati;

La concorrenza, fatta di imprenditori improvvisati, che per prendere un lavoro scende al compromesso dettato dai committenti, invece di fare cartello;

Lo stato, che non cede brandelli di potere neanche a pagare, di conseguenza scrive norme inadeguate e non accetta consigli per migliorarle,
Per non parlare del caos esistente nelle norme violate da altre norme, ogni nuovo governo arriva e scrive, circolari, decreti legge, decreti ministeriali, e noi in mezzo, sballottati dalla discrezionalità interpretativa;

Le incombenze burocratiche e giuslavoristiche che unitamente ad una pressione fiscale che rasenta la rapina
Rendono L’imprenditoria del settore a rischio fallimento ad ogni piè sospinto;

Il tessuto sociale, che peggiora di giorno in giorno generando dei folli che, forti dell’impunità, istruiti alla dura scuola di Gomorra, Suburra e Romanzo Criminale si adoperano in episodi come quello della notte scorsa;

Cinquant’anni senza una legge e quando finalmente l’hanno scritta era scritta male…
Guai a chiamare degli esperti ai tavoli…
non scherziamo…

Erano i miei?
Sì, è come se lo fossero…

 

Il Presidente dell’ A.I.S.S.
Franco Cecconi

Tags, ,

La Gis con la SS Lazio Vs Fc Juventus

Ieri si è giocata la partita SS Lazio Vs. FC. Juventus allo Stadio Olimpico di Roma.
La G.I.S. ha partecipato alla complessa macchina della sicurezza mettendo a disposizione 100 operatori.

Gli steward della Gis sono stati impiegati al settore ospiti  per  accogliere gli oltre 15000 tifosi della FC Juventus .

Una parte dei professionisti della G.I.S. sono stati impegnati ai tornelli per il Pat-Down, svolto in collaborazione con la Guardia di Finanza, sotto la supervisione della Polizia di Stato.
Un altra parte degli operatori sono stati disposti sugli spalti al controllo dei tifosi ospiti.

La manifestazione si è conclusa in modo regolare e non sono stati registrati incidenti, il deflusso dei tifosi si è svolto in modo del tutto regolare.

Tags, ,

La Gis con la Germani Basket Vs Varese

Si è giocata la 16/ma giornata della Serie A al PalaLeonessa, nella quale la Germani Basket Brescia ha ospitato il Openjobmetis Varese.
La sicurezza dell’evento è stata affidata agli steward della Gis di Padova e Milano.
Gli operatori hanno accolto nel settore ospiti del PalaLeonessa circa 200 tifosi del Varese e circa 4500 tifosi del squadra locale.
Per questo il servizio di controllo ai pre-filtraggi e filtraggi è stato rafforzato con la collaborazione delle forze dell’ordine della questura di Brescia.
L’accoglienza dei sostenitori del Varese ha visto impiegati operatori esperti che hanno avuto il compito di isolare le due tifoserie evitando di farle venire a contatto.
Alla fine della partita il deflusso è stato regolare e non si sono registrati incidenti.

Tags, , ,